Glossario ragionato

GLOSSARIO RAGIONATO

Poiché le confusioni linguistiche e quelle concettuali si rafforzano reciprocamente, cercheremo di predisporre un piccolo glossario ragionato, che aiuti a chiarire entrambi gli aspetti.

La prima questione fondamentale da tenere ben presente quando si usano termini comeè che alcuni termini si riferiscono all’interno dei corpi e alla loro capacità di opporsi all’attraversamento da parte della luce, altri, invece, si riferiscono alla superficie dei corpi e alla loro capacità di riflettere la luce. Il termine opaco,come abbiamo visto può riferirsi sia all’interno dei corpi; trasparente e traslucido si riferiscono, invece, all’interno e lucido alle superfici esterne.

Occorre, inoltre, tenere presente che sia nell’attraversamento dell’interno dei corpi, sia nella riflessione sulle superfici esterne, la luce subisce un certo grado di assorbimento.

Una seconda questione riguarda la posizione dell’osservatore rispetto alla sorgente luminosa e al corpo illuminato. Non sarà superfluo ricordare che per osservare  l’attraversamento il corpo va collocato tra la sorgente e l’osservatore, mentre per osservare la riflessione la sorgente e l’osservatore devono collocarsi entrambi davanti alla superficie del corpo.

OSSERVAZIONE_OPACO

La terza questione da tener presente è la distinzione tra i diversi termini non significa che esiste una netta separazione tra i diversi fenomeni: un corpo opaco può diventare traslucido quando viene assottigliato; un corpo trasparente non lo è mai totalmente, perché assorbe una parte della luce che lo attraversa.

Alla luce di questi avvertimenti proviamo a stendere alcune definizioni riassuntive:

CORPO OPACO (ALLA TRASMISSIONE) : Corpo che impedisce alla luce di attraversarlo. Contrario di trasparente.

SUPERFICIE OPACA (ALLA RIFLESSIONE): Superficie che riflette la luce in modo diffuso. Contrario di superficie lucida.

SUPERFICIE LUCIDA (ALLA RIFLESSIONE): Superficie che riflette la luce in modo speculare. Contrario di superficie opaca

CORPO TRASPARENTE ( ALLA TRASMISSIONE): Corpo che si lascia attraversare dalla luce senza diffonderla e consente all’osservatore di vedere nitidamente gli oggetti retrostanti.

CORPO TRASLUCIDO (ALLA TRASMISSIONE): Corpo che consente alla luce di attraversalo in modo diffuso, ma non di distinguere gli oggetti retrostanti.

Cerchiamo, ora,  di riassumere con uno schema le conclusioni alle quali siamo giunti, nella speranza di contribuire ad una maggiore chiarezza e proprietà dei termini che usiamo per descrivere questi fenomeni.

Non lo facciamo per un eccesso di “pignoleria”, ma per la convinzione che la padronanza e la proprietà del linguaggio siano gli strumenti principali per una maggiore efficacia delle nostre pratiche di studio e di insegnamento .

                                                        SCHEMA RIASSUNTIVO

Schema Lucido-Opaco finale

 

                                                       UN ESERCIZIO “LINGUISTICO”:

MATERIALE IN ESAME         PER LA TRASMISSIONE         PER LA RIFLESSIONE

LASTRA LEGNO GREZZO                  opaca                                opaca, sulle due facce

SPECCHIO ARGENTATO                    opaco                            lucido sulla faccia anteriore, opaco su quella posteriore

LASTRA DI VETRO                           trasparente                      lucido, sulle due facce

VETRO SMERIGLIATO                      traslucido                       opaco, sulla faccia smerigliata, lucido su quella liscia 

FOGLIO CARTA NORMALE             traslucido                        opaco, sulle due facce

FOGLIO CARTA PATINATA              traslucido                         lucido, sulla faccia patinata, opaco sull’altra

CARTONCINO RUVIDO E SPESSO   opaco                             opaco, sulle due facce

…………………………………….      ………………                 …………………………

                                                                      ALTRI TERMINI 

opale 1lattiginosoOPALESCENTE                                                     

Di aspetto lattiginoso e a volte iridescente come l’opale (a sinistra un opale, a destra alcune gocce di latte diluite nell’acqua).

 

conchiglia

IRIDESCENZA  è la proprietà ottica di alcune superfici che, illuminate, assumono un ventaglio di tonalità differenti in base all’angolo di osservazione. Hanno questa proprietà le bolle di sapone e alcune conchiglie e ali di insetto.

 

PELLUCIDO è il termine più antico sinonimo del moderno traslucido; in anatomia indica una sottile membrana di sostanza nervosa che nel cervello separa i corni anteriori del ventricolo laterale; in  biologia, indica la spessa membrana che ricopre l’ovulo (non è escluso che l’etimologia possa derivare proprio da membrana, pellicola).

 

 

 

Articoli recenti