Arti Visive

IL PRIMATO DEGLI ARTISTI NELLO STUDIO DELLA VISIONE
Macchine_prospettiche
Occorre riconoscere che ben prima degli ottici e dei fisici furono i filosofi e gli artisti a studiare il fenomeno della visione, della luce e delle immagini.
Se i filosofi hanno guardato soprattutto al problema teorico di stabilire il valore della conoscenza fornita dai sensi,  gli artisti (pittori, scultori e architetti) si sono cimentati con il problema pratico di come riprodurre al meglio le immagini della realtà, sfruttando adeguatamente i materiali a loro disposizione e gli effetti che la luce produce su di essi.
E’ indubbio, quindi, che furono gli artisti per primi a studiare  sperimentalmente le caratteristiche dei materiali a loro disposizione e gli effetti luminosi e coloristici prodotti dalla luce su di essi.
La nascita della prospettiva è un caso esemplare in tal senso.
Personaggi come Filippo Brunelleschi, Leon Battista Alberti, Piero della Francesca, non possono non essere definiti artisti-scienziati, che hanno vissuto e sperimentato in maniera unitaria aspetti complementari che successivamente sono stati separati e specializzati.

7 pensieri su “Arti Visive

  1. I was just seeking this information for some time. After six hours of continuous Googleing, at last I got it in your website. I wonder what’s the lack of Google strategy that don’t rank this type of informative web sites in top of the list. Generally the top websites are full of garbage.

    • You’re right. Perhaps it is a law of advertising. No matter the quality of the product, but how you sell.
      Patience. In Italy we say: “he who seeks finds.” Many thanks

  2. Hey there! I just wanted to ask if you ever have any issues with hackers? My last blog (wordpress) was hacked and I ended up losing months of hard work due to no data backup. Do you have any methods to prevent hackers?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>